AS GORDUNO VS FC CAMORINO (MERCOLEDÌ 5 SETTEMBRE 2007 ORE 20.00)

 

Risultato

Reti

Assist

Ammoniti

Espulsi

1-5

G.Bernasconi/ Dashi/ 3 Mastrillo (1 rig)

Dashi/ Torti/ Zingaro

Joas Balmelli

-


Situazione meteo:
Serata fresca e serena, ma ventilata.

La prima uscita ufficiale della stagione comincia con grandi tatticismi e con un sostanziale equilibrio che dura per qualche decina di minuti, ma l’inizio delle occasioni rompe gli equilibri, è il Gorduno a cominciare con una sforbiciata da dentro area, il pallone calciato morbido sul secondo palo viene sventato in angolo dal tuffo di Canalicchio sulla propria destra. Poco dopo arriva la rete di G.Bernasconi che apre le marcature, l’azione inizia con un lancio di Nicollaj sulla destra per il cugino Dashi che approfitta del liscio di un difensore trovandosi così libero di accentrarsi solo verso la porta, ma a tu per tu con il portiere decide intelligentemente di passarla in mezzo per il solissimo G.Bernasconi che è libero di appoggiare in rete per siglare l’uno a zero.

Il Gorduno reagisce alla rete subita, dapprima cercando di sfruttare un incerta uscita di Canalicchio su un cross alto, il pallone gli sfugge di mano, è però reattivo a recuperare piombandosi sul pallone anticipando l’attaccante avversario a due passi dalla linea di porta; poi con un centrocampista che, ritrovatosi palla al piede al limite dell’area, scocca una potente conclusione che Canalicchio alza sopra la traversa.

Sul finire del primo tempo una punizione calciata dalla fascia destra del Gorduno viene spizzicata quel tanto che basta da far andare la sfera in rete sul secondo palo trafiggendo un immobile Canalicchio per la rete che vale il pareggio.

La seconda frazione di gioco si apre con gli ospiti che si spingono sin dall’inizio in avanti, passa difatti pochissimo e Torti si ritrova al limite dell’area con un pallone che gli viene incontro, il suo tiro è impreciso ma viene rimpallato facendolo così ritornare in possesso della palla, questa volta opta per un passaggio a Dashi, il quale dribbla a rientrare un avversario e da dentro area calcia potente sul secondo palo per quello che è il secondo sigillo camorinese. Poco dopo una punizione potentissima di Nicollaj da posizione defilata viene alzata sopra la traversa dal portiere.

Passa poco tempo e un lancio in profondità costringe il portiere di casa ad uscire fuori area e allontanare approssimativamente di testa per via della pressione di Dashi, proprio nella zona del neo entrato Mastrillo, il quale colpisce al volo da circa venticinque metri segnando a porta vuota.

Ancora Mastrillo sugli scudi, preme l’ultimo difensore, il quale cerca di passare indietro il pallone al proprio portiere, ma riesce soltanto a servire lo stesso Mastrillo che, trovandosi solo davanti al portiere, tenta di dribblarlo, ma non riuscendo ad aggirarlo, si ferma, attende Dashi per poi servirlo in mezzo all’area, quest’ultimo viene steso da dietro per quello che è un’inequivocabile calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Mastrillo, la sua battuta rasoterra batte l’immobile portiere ed è quattro a uno.

A questo punto si rifà vedere la squadra di casa che usufruisce di un calcio di punizione dal limite, la battuta è potente e rasoterra sul palo difeso da Canalicchio che respinge la sfera che verrà poi definitivamente spazzata da Branca. Nuovamente Camorino in avanti con Zingaro che si ritrova un buon pallone al limite dell’area, la sua conclusione è bella e precisa ma il portiere ci arriva e respinge sulla sua sinistra.

Poco dopo un calcio d’angolo battuto da Zingaro viene smanacciato male dal portiere, Mastrillo appostato sul secondo palo si ritrova un pallone facile da appoggiare in rete per quello che sarà l’ultima rete di giornata.

La partita non è ancora finita, da una rimessa per il Gorduno nasce un pericolo per gli ospiti, l’attaccante di casa da dentro area si gira e calcia un pallone che va ad impattare sull’incrocio del primo palo. Infine ancora una punizione per il Gorduno viene calciata rasoterra sul secondo palo, ma questa volta il tuffo di Canalicchio non serve siccome il pallone finisce sul fondo.

Termina così la prima di campionato con il Camorino che ha usufruito al massimo delle occasioni avute meritando la vittoria, sebbene forse il risultato sarebbe potuto essere meno largo.

 

I giocatori nel dettaglio:

 

Canalicchio:

Ottima prestazione per lui, qualche buon intervento ma anche uno svarione in un’uscita al quale ha però rimediato.

 

M.Bernasconi:

Partita molto attenta in copertura e ben giocata in fase d’impostazione. Si spinge di tanto in tanto in avanti mostrando un ottima intesa con il compagno di fascia Bremen: complementari!

 

Branca:

Particolarmente presente ogni qual volta viene chiamato alla chiusura, sbaglia poco o niente. Spazza quando c’è da spazzare e la gioca quando può. A volte eccede in irruenza quando potrebbe temporeggiare un po’ di più rischiando meno, ma la sua scelta di tempo di tempo quest’oggi lo premia. Non sbaglia nulla.

 

Balmelli:

È il suo compleanno e lo festeggia alla grande. L’anno passato ha fatto quasi esclusivamente la riserva fino alla fine quando qualche assenza gli ha liberato un posto che grazie a delle convincenti prestazioni si è riuscito a conquistare. Bravo nell’anticipo e presente di testa, sbaglia poco anche in fase d’impostazione. Mostra di meritare la fiducia concessagli.

Nel finale viene ammonito, ma è un piccolo neo in una grande partita.

 

Nicollaj:

Sempre sicuro palla al piede, non si tira mai indietro la gamba nei contrasti. Non esita mai ad usare la sua grande forza fisica e tenta in un paio di circostanze di rendersi pericoloso su calci da fermo. Esagera talvolta nei lanci, ma da uno di questi scaturisce la rete del primo vantaggio.

 

Bremen:

La sua fascia è meno sfruttata, ma quando viene chiamato in causa si fa sempre trovare pronto, molto bravo sia in fase difensiva, sia quando s’invola in fascia mostrando agli avversari le sue doti da centometrista. Ha giocato con molta intelligenza tattica facendo notare come sia già in perfetta sintonia col nuovo modulo.

 

Zingaro:

A centrocampo si muove bene e mostra anche una notevole grinta, palla al piede esibisce la tecnica di cui dispone e nel finale sfiora anche la rete con un bel tiro dal limite. Decisamente meglio in questo ruolo anziché in attacco.

 

Torti:

Onnipresente, gestisce benissimo quasi tutti i palloni che si ritrova a giocare, non ne butta via uno e anche difensivamente si danna l’anima per riconquistare quanti più palloni riesce. Protagonista anche di un assist, è decisamente tra i migliori in campo.

 

Finelli:

Primo tempo un po’ anonimo, troppo avanzato rispetto agli altri centrocampisti. Nel secondo tempo invece gioca molto meglio, forse anche per via del fatto che gioca dalla parte della panchina con l’allenatore a dirgli esattamente come muoversi.

 

G.Bernasconi:

È suo il primo sigillo stagionale, di certo una rete non difficile, ma lui ha il merito di esserci e di essere riuscito a presentarsi lì completamente smarcato. Per il resto combatte dandole e prendendole come è suo solito fare. La condizione non è ancora delle migliori, ma non può che migliorare.

 

Dashi:

Corre, segna, fa assist e si procura rigori. Lui c’è in quasi tutte le azioni che hanno portato alle marcature e di più non gli si può chiedere. La sua di rete è di pregevolissima fattura e le sue altre giocate non sono da meno.

 

Mastrillo:

Entra nella ripresa e segna tre reti, di più non credo gli si potesse chiedere. Oltretutto ci teneva in maniera particolare essendo il Gorduno la sua ex squadra, dunque questa tripletta è per lui ancor più ricca di soddisfazione.

 

Häusermann:

Entra nel finale e compie qualche bella giocata, ma anche qualche piccola leggerezza, nel complesso risulta comunque più che sufficiente.

 

Formazione iniziale:

 

 

G.Bernasconi        Dashi

 

 

Bremen                  Zingaro                 Torti                       Finelli   

 

 

M.Bernasconi      Branca                   Balmelli                  Nicollaj

 

 

Canalicchio