FC CAMORINO VS GC CARASSESI (SABATO 8 SETTEMBRE 2007)

 

Risultato

Reti

Assist

Ammoniti

Espulsi

1-0

Dario Bremen

-

Finelli/ Di Domenico/ Branca/ Zingaro

-


Situazione meteo
Serata fresca e serena.

 

La partita:

Primo tempo noioso, le emozioni tardano a venire e si presentano solo verso la fine di questa frazione di gioco, dapprima con un retropassaggio che il portiere, dopo aver svirgolato il rilancio di piede messo sotto pressione da G.Bernasconi, prende con le mani, la punizione a due è calciata da Bremen, ma la battuta di sinistro è respinta dalla barriera, la sfera gli ritorna però sui piedi e questa volta calcia di destro, ma il pallone viene deviato in angolo. Successivamente un cross dalla destra trova ancora Bremen che di testa colpisce senza troppa forza, ma il pallone sfugge comunque al portiere che, però, smanaccia poco prima che varcasse la linea. Infine è il Carasso a farsi vivo, lanciato a rete il velocissimo attaccante ospite ha una buona occasione, ma tira male e fuori.

La ripresa è decisamente più vivace e si apre subito con gli ospiti in avanti; ancora un lancio per l’attaccante, il tiro rasoterra è a fil di palo, Canalicchio sfiora e la conclusione finisce in angolo, ma l’arbitro non vede e concede solo la rimessa dal fondo. Nuovamente Carasso, ma in questa occasione l’attaccante, solo davanti a Canalicchio, calcia alto. Insistono ancora gli ospiti, azione sulla destra, passaggio in mezzo, il tiro a colpo sicuro è un liscio clamoroso, ma la sfera rimane lì e l’attaccante ci riprova a due metri dalla porta, ma Canalicchio in uscita allarga il braccio e abbranca la sfera sventando la minaccia.

A questo punto esce fuori la squadra di casa, Zingaro guadagna una punizione da una ventina di metri (espulso un giocatore del Carasso per proteste), Bremen si occupa della battuta e con un rasoterra sul primo palo, seppur non angolatissimo, coglie il vantaggio.

La rete dà forza ai giocatori di casa, azione sulla sinistra, passaggio in mezzo al limite dell’area, sinistro a girare di Zingaro ma il tiro è centrale e deviato in angolo dal portiere. Poco dopo un pallone giocato nuovamente al limite dell’area, viene controllato da Manfreda, il quale prova la conclusione angolata che è però debole, respinge ancora il portiere. Sul finire è ancora Bremen a rendersi pericoloso con una discesa sulla sinistra, entra in area e calcia in maniera forte ma centrale, il portiere respinge di pugno. L’ultima emozione della gara è una triangolazione larga sulla sinistra tra Bisig e Bremen, palla che ritorna a Bisig solo contro il portiere che in uscita riesce ad evitare di essere dribblato e gli sottrae il pallone.

La partita si conclude sull’uno a zero, primo tempo noioso, secondo intensissimo e particolarmente nervoso. Le occasioni sono state decisamente più a favore del Camorino, ma a livello di gioco gli avversari hanno tutt’altro che demeritato mettendo spesso in apprensione la retroguardia di casa.

I giocatori nel dettaglio:

 

Canalicchio:

Gli interventi compiuti non sono stati numerosissimi, ma sullo zero a zero una parata a pochi passi dall’attaccante avversario salva il risultato consentendo alla propria squadra di mantenere inviolata la propria porta in un momento delicato.

 

M.Bernasconi:

Alterna momenti di grande presenza difensiva in cui anticipa un po’ tutti mostrando un eccellente tempismo, ad altri di totale amnesia che fortunatamente non sono mai costati pericoli. Alla fine risulta più che sufficiente la sua gara, ma alcune leggerezze ne abbassano la valutazione.

 

Branca:

Piuttosto pulita la sua partita, se non fosse per due o tre lisci che avrebbero potuto costar caro, fortunatamente per lui gli avversari non riescono mai ad approfittarne.

 

Balmelli:

Dopo l’ottima prestazione di Gorduno, patisce un vistoso calo di rendimento. Non è tutto un disastro, ma soffre molto la velocità dell’attaccante ospite e a volte risulta lento nel giocare il pallone.

 

Nicollaj:

Mette il fisico al servizio della squadra, difensivamente se la cava piuttosto bene ma palla al piede ha il difetto di lanciare troppo e giocare poco.

 

Bremen:

Corre in continuazione, a volte tenta di strafare perdendo qualche pallone di troppo ma alla fine risulta presente in quasi tutti i pericoli creati dalla squadra, senza contare che è autore della rete che vale la vittoria.

 

Zingaro:

Difensivamente non si vede, meglio in fase d’impostazione, ha però la tendenza ad allargarsi troppo lasciando spesso solo il compagno di reparto Torti. La partita è molto fisica e forse lui non è il più adatto a questo tipo di gare.

 

Torti:

È l’unico che tenta sempre di gestire il pallone, lotta molto anche in fase difensiva ma è invischiato nella battaglia di centrocampo senza riuscire a rendersi particolarmente utile in fase offensiva.

 

Finelli:

A volte è come se non ci fosse, poi di tanto in tanto gli si accende la lampadina e si rende protagonista di qualche buona discesa in fascia.

 

G.Bernasconi:

Pochi spunti degni di nota, bene nel pressing sul portiere che consente di guadagnare una punizione di seconda in area, per il resto poco, prende tanti calci, prova anche a chiedere un rigore, ma accentua troppo la caduta e vanifica quello che poteva essere un fallo reale.

 

Dashi:

Piuttosto impalpabile, non entra praticamente mai nelle azioni pericolose nonostante ce ne siano state molte.

 

Di Domenico:

Il suo ingresso al posto di Finelli sorprende un po’ tutti, all’inizio è totalmente spaesato, impiega un po’ a trovarsi in mezzo al campo. Pian piano si cala nella partita, soprattutto in fase d’interdizione, ma una volta in possesso di palla si perde con troppa facilità. È autore di un buono spunto con una bella discesa centrale ma conclude la sua azione nel peggiore dei modi finendo per allungarsi il pallone e falciando letteralmente l’avversario e guadagnandosi un’ammonizione.

 

Bisig:

Qualche buona apertura e tanto movimento non gli bastano per poter valutare sufficiente la sua prova, anche per via della rete che sciupa solo contro il portiere avversario che poteva chiedere la gara.

 


 

Formazione iniziale:

 

G.Bernasconi        Dashi

 

 

Bremen                  Zingaro                 Torti                       Finelli   

 

 

M.Bernasconi      Branca                   Balmelli                  Nicollaj

 

 

Canalicchio