US GLORIA VS FC CAMORINO (SABATO 15 SETTEMBRE 2007)

 

Risultato

Reti

Assist

Ammoniti

Espulsi

0-2

Mastrillo/ Torti

Dario Bremen

Dashi

-


Situazione meteo
Serata fresca e serena.


La partita:

Inizio gara estremamente noioso con la prima emozione che giunge dopo molto tempo con un lancio di Nicollaj per il cugino Dashi, il quale davanti al portiere coglie il palo, sulla ribattuta arriva Mastrillo che, da posizione probabilmente irregolare, sigla la rete del vantaggio. Trascorrono pochi minuti e gli ospiti si rendono nuovamente pericolosi con Häusermann che, ben imbeccato in area, tenta un pallonetto al volo d’esterno destro che viene, però, smanacciato in angolo dal portiere. Ancora Camorino in avanti, rimessa di M.Bernasconi a favore di Zingaro, lancio lungo di quest’ultimo a favorire lo scatto di Mastrillo, il quale vince dapprima un contrasto e supera poi due avversari prima di concludere praticamente da fondo campo sull’esterno della rete.

Sul finire del primo tempo un calcio d’angolo dalla destra di Zingaro vede M.Bernasconi, di ginocchio con una girata al volo, sfiorare la rete, la palla finisce fuori di poco.

La ripresa si apre con Mastrillo che sfrutta un errore avversario e dopo un paio di finte calcia sul secondo palo sfiorandolo. Successivamente si fa vivo il Gloria con un’incursione in area dalla sinistra, ma il tiro cross piuttosto potente trova Canalicchio pronto, sulla sua deviazione Häusermann svirgola la spazzata ma fortunatamente l’attaccante avversario non ne approfitta controllando male.

Nuovamente ospiti all’attacco con Bremen che dalla sinistra converge e conclude, palla a lato. I padroni di casa rispondono con una botta dalla media distanza parata centralmente in due tempi da Canalicchio. Nuovo capovolgimento di fronte con Bremen che cambia gioco per Torti, il quale finge di tiro, supera un uomo e di sinistro batte il portiere grazie anche ad una deviazione che lo mette fuori causa.

Finisce dunque 2-0 una partita che ha visto poca qualità, complice anche il terreno di gioco non certo in perfette condizioni, ma che ha visto anche un Camorino prevalere nettamente dal punto di vista delle occasioni.

 

I giocatori nel dettaglio:

 

Canalicchio:

Non troppo impegnato, fa il suo su un paio di conclusioni e poco altro.

 

M.Bernasconi:

Commette un fallo nell’unica occasione in cui viene saltato dall’avversario ad inizio partita, poi non sbaglia quasi niente. Preciso negli interventi e anche in fase d’impostazione. Nel primo tempo sfiora anche la rete con una bella girata, ma è sfortunato.

 

Branca:

Gioca bene chiudendo gli spazi che di tanto in tanto compaiono nella retroguardia, non commette grossi errori ma ha il demerito di non provare mai a giocare il pallone, preferendo spazzare e lanciare continuamente. Esce ad inizio secondo tempo dopo aver chiesto il cambio.

 

Balmelli:

Non gioca male e non fa grandissimi errori, ma a volte è troppo lento ed impacciato nell’allontanare palloni pericolosi perdendone alcuni.

 

Nicollaj:

Inizialmente schierato da terzino, viene spostato in mezzo dopo l’uscita di Branca. Difensivamente se la cava egregiamente, molto presente di testa e nei contrasti, ma palla al piede, forse complici anche le direttive di di Benedetto, si comporta come il compagno di reparto e gioca solo su lanci.

 

Bremen:

Percorre avanti e indietro la fascia sinistra come suo solito e si rende più volte pericoloso, ma al momento di finalizzare l’azione è pressoché sempre impreciso, ma il rendimento rimane comunque alto e soprattutto costante su tutto l’arco della gara.

 

Zingaro:

Qualche pallone giocato bene, altri meno, nel complesso palla al piede se l’è cavata più che sufficientemente, ma è mancato un po’ in fase d’interdizione.

 

Torti:

Lui è sempre nel vivo del gioco, sia difensivamente che offensivamente. A fine partita sigla anche la rete che vale la tranquillità. Garanzia.

 

Häusermann:

Nel primo tempo dalla sua parte nascono delle azioni degne di nota e anche delle belle triangolazioni, tenta anche una rete di classe, ma per sua sfortuna il portiere avversario gliela nega.

 

Mastrillo:

Non è spesso nel vivo del gioco, ma la sua rete risulta decisiva, tenta anche qualche altra iniziativa personale ma è impreciso e a volte un po’ egoista. Nel complesso è comunque un contributo fondamentale il suo.

 

Dashi:

Fresco della nascita della primogenita Samanta, cerca di mettere la sua voglia di fare al servizio della squadra. Dal suo tiro sul palo nasce la prima rete, poi tantissima corsa ma poca concretezza.

 

Finelli:

Inaspettatamente inserito come terzino se la cava egregiamente sorprendendo un po’ tutti. Ha bisogno di continue direttive su dove piazzarsi ma per il resto non riscontra alcuna difficoltà.

 

Manfreda:

Gioca un po’ più del solito ma non riesce ad inserirsi al meglio nel vivo dell’incontro.

 

Formazione iniziale:

 

 

Mastrillo               Dashi

 

 

Bremen                  Zingaro                 Torti       Häusermann

 

 

M.Bernasconi      Branca                   Balmelli                  Nicollaj

 

 

 

Canalicchio