FC MAKEDONIJA VS FC CAMORINO (DOMENICA 30 SETTEMBRE 2007)

 

Risultato

Reti

Assist

Ammoniti

Espulsi

1-2

Mastrillo/ Dashi

Fabio Mastrillo

Nicollaj

-


Situazione meteo
Giornata leggermente nuvolosa con temperatura mite.

 

La partita:

La partita ha inizio con un lancio a favore di Dashi, il quale colpisce male al volo, ma la sfera gli rimane lì e dunque riprova, ma il tiro è piuttosto debole e il portiere respinge in angolo. Poco dopo è Mastrillo ad approfittare di un controllo pessimo del difensore avversario, il suo esterno destro da dentro area non lascia scampo al portiere e porta in vantaggio il Camorino. Si fa vivo il Makedonija con un tiro teso e preciso dalla distanza, para con sicurezza Canalicchio. Poi ancora ospiti pericolosi, punizione di Mastrillo a scavalcare la barriera, fuori di poco. Reazione dei padroni di casa, lancio in area, G.Bernasconi di testa non riesce ad allontanare, quindi Balmelli spazza ma la palla giunge fuori area ad un avversario, il cui tiro è deviato da M.Bernasconi e vale il pareggio. Gli ultimi brividi del primo tempo sono dovuti ad una punizione di Nicollaj che finisce alta di poco e infine con i padroni di casa che dopo un rimpallo in area vanno alla conclusione da pochi metri, il tiro finisce però alto.

Inizio ripresa con poche emozioni, dopo un po’ si fa vedere il Camorino con Nicollaj che, da notevole distanza, calcia una punizione di rara potenza, ma il pallone va fuori di pochissimo alla destra del portiere, arriva così la rete del nuovo vantaggio Camorinese sviluppatasi grazie a Mastrillo che pesca con una splendida apertura Dashi, il quale lascia rimbalzare il pallone prima di calciare di sinistro sul secondo palo proprio sotto l’incrocio, assolutamente imparabile. A questo punto reagisce la squadra di casa, la prima occasione è una punizione angolata a scavalcare la barriera, Canalicchio in tuffo a mano aperta devia in angolo. Dalla bandierina ancora pericolosi i macedoni, uscita di pugno di Canalicchio, palla raccolta dai giocatori di casa, l’azione si sviluppa sulla sinistra, passaggio in mezzo all’area e conclusione di prima intenzione da pochi metri dalla porta, ma Canalicchio, ben piazzato, ha i riflessi pronti e respinge il pericolo. Di nuovo Makedonija con un’azione sulla sinistra, pallone gestito vicino al limite dell’area e conclusione precisissima nell’incrocio del secondo palo, ma c’è Canalicchio a dire di no e ad alzare sopra la traversa con un volo estremamente importante ai fini del risultato. Ancora macedoni in avanti a caccia del pareggio, azione ben congegnata in velocità per vie centrali, passaggio filtrante che apre lo specchio della porta ad un attaccante, quest’ultimo si ritrova praticamente senza avversari tra sé e l’estremo difensore ospite, tenta di batterlo con una conclusione a pelo d’erba ma Canalicchio nega nuovamente il pareggio allungandosi sulla destra e respingendo il pallone che verrà poi spazzato da Mazzucchelli. Ospiti che potrebbero chiudere dapprima con Bisig che, da posizione defilata, calcia a lato, poi sfruttando un erroraccio della retroguardia avversaria, per la precisione del difensore centrale che, nel tentativo di spazzare, manca completamente la sfera consegnandola di fatto a Dashi, il quale da solo a due passi dalla porta cincischia esageratamente con il pallone nel tentativo di aggirare il portiere, quindi appoggia indietro per Mazzucchelli, ma quest’ultimo viene chiuso e il suo tiro viene rimpallato finendo in angolo. Partita giocata male dal Camorino e meglio dal Makedonija, ma gli episodi hanno favorito gli ospiti regalando un’importante successo.

 

I giocatori nel dettaglio:

 

Canalicchio:

Presente sui palloni alti e ancor più tra i pali, sulla rete subita non ha colpe. Il secondo tempo si rende protagonista di una serie di interventi che risulteranno decisivi per la conquista dei tre punti.

 

M.Bernasconi:

A volte disattento, altre troppo molle nei contrasti. È sfortunato ed incolpevole nella deviazione che causa la rete subita, ma nel complesso non brilla.

 

Branca:

Gioca da libero nonostante dovrebbe essere in linea con gli altri e palla al piede non prende mai in considerazione l’idea di uscire dalla difesa palla a terra, nei contrasti è invece molto preciso e difficilmente si fa superare.

 

Balmelli:

Tatticamente molto disordinato, segue dappertutto ogni uomo che passa dalle sue parti facendosi portare fuori posizione e creando buchi in difesa. È invece risultato piuttosto abile nei contrasti e nei palloni aerei, ma le sue difficoltà di posizione hanno creato parecchie difficoltà a tutta la retroguardia.

 

Nicollaj:

Troppo falloso il primo tempo, decisamente meglio nel secondo. Sfiora la rete su punizione in un paio di occasioni.

 

Dashi:

Partito in fascia, viene presto spostato in attacco scambiandosi di posizione con G.Bernasconi. È stato l’autore di una rete e di un paio di occasioni sprecate, come spesso gli accade crea molto e sciupa anche tanto, ma la rete che sigla, per altro di pregevole fattura, vale i tre punti giornalieri.

 

Zingaro:

Nonostante la sua prerogativa sia la tecnica, oggi gioca una partita di grande impegno lottando su tutti i palloni, la sua prestazione è degna del miglior incontrista.

 

Torti:

Meno efficace del solito nel gestire il giuoco, ma sempre presente nella manovra e anche in fase d’interdizione.

 

Finelli:

Gioca un tempo in cui fondamentalmente fa il suo compitino senza mai strafare, viene poi sostituito per evitargli sanzioni disciplinari a causa del fatto che protestava esageratamente con l’arbitro.

 

G.Bernasconi:

Parte in attacco e finisce in fascia sinistra, dalla quale non riesce a rendersi molto pericoloso in fase offensiva, ma riesce comunque a procurarsi una moltitudine di falli e in fase difensiva è un baluardo fondamentale per la sua corsia. Compie un’innumerevole quantità di contrasti senza quasi mai commettere fallo: combattente!

 

Mastrillo:

Non è spesso nel vivo del gioco, ma le reti passano entrambe dai suoi piedi, inizialmente sigla il primo vantaggio, infine fornisce l’assist per il definitivo 2-1.

 

Mazzucchelli:

Entrato il secondo tempo al posto di Finelli ha disputato un’eccellente ripresa fatta di passaggi precisi e anche di palloni recuperati. Un’ottima prestazione per il giovane centrocampista finalmente autorevole in campo come praticamente mai era riuscito ad essere.

 

Bisig:

Gioca poco ma riesce a rendersi pericoloso in un’occasione, purtroppo per lui la fortuna non lo assiste e così rimane ancora a secco.

 

Formazione iniziale:

 

 

G.Bernasconi        Dashi

 

 

Bremen                  Zingaro                 Torti       Mazzucchelli

 

 

M.Bernasconi      Branca                   Balmelli                  Nicollaj

 

 

 

Canalicchio